Spedizioni: 3.50€ per l'Italia e GRATUITE sopra i 28€. Iscriviti alla newsletter per ricevere subito uno sconto di benvenuto

Filati di Cotone: conosci tutte le differenze e le tipologie?

Il cotone è una fibra tessile che si ricava dalla bambagia, che è questa bellissima lanuggine che copre i semi 

bambagia

una volta raccolta e filata si trasforma in cotone, uno dei filati più apprezzati ed utilizzati al mondo. 

Esistono molteplici filati di cotone per il lavoro a maglia ed uncinetto provenienti da diverse parti del mondo e trattati differentemente, facciamo un po' di chiarezza!

Quanti tipi di cotone esistono?

  1. Cotone vergine: si intendono le fibre di cotone lavorate per la prima volta
  2. Cotone rigenerato: è un filato ottenuto dal riciclo di vecchi abiti o scarti tessili, generando fibre di cotone già colorate, un'ottima idea green per evitare anche lo spreco di acqua e le emissioni ci CO2.
  3. Cotone mercerizzato: il nome indica che il filato ha subito un bagno di soda caustica a 30°, questo rende il cotone di mano migliore, maggior lucentezza e il colore sarà più solido e stabile. Solitamente viene sottoposto a questo processo è il famoso Filo di Scozia
  4. Cotone Gasato: il nome deriva dal fatto che il filato viene passato a grande velocità su una "fiammella a gas" la quale brucia la peluria sporgente del cotone appena ritorto, rendendo il filo più uniforme, fresco e liscio. Si effettua su cotoni di alta qualità.
  5. Cotone pettinato: il nome deriva dal fatto che le fibre vengono pettinate tutte nella stessa direzione, si ottiene così un filato molto resistente, lucido, poco peloso ed estremamente morbido, perciò si consiglia per capi che andranno a diretto contatto con la pelle. Per non perdere le sue caratteristiche o evitare che si restringano i vostri capolavori fatti a mano vi invitiamo a lavarlo a basse temperature.
  6. Cotone ritorto: caratteristica fondamentale del cotone per uncinetto, si tratta dell'effetto a "spirale" che impedisce ai fili che compongono il gomitolo di aprirsi, facendoci lavorare più facilmente e velocemente.
  7. Cotone Makò ed Egiziano: sono filati di altissima qualità provenienti dall'Egitto, le fibre sono più fini e sottili. Ha proprietà antiallergiche, resiste molto bene ai molteplici lavaggi e mantiene il colore brillante e inalterato nel tempo. Ideale per la realizzazione di capi estivi perchè molto traspirante, e per bikini.
  8.  Cotone Cablè: si diversifica dagli altri filati in quanto i fili vengono assemblati a catenella, ideale per essere lavorato all'uncinetto poichè non tende ad allungarsi con il peso del lavoro, Sarà più facile così seguire meglio schemi e misure.

Ecco spiegate alcune caratteristiche del nostro amato cotone. In commercio si possono trovare filati che hanno subito più di una delle lavorazioni sopra elencate per aumentarne sempre di più le qualità. Ora che le idee sono più chiare ricordati di valutare bene il filato in base al progetto: per abiti, maglioni lunghi o shopper noi consigliamo un cotone cablè. Per tutte le altre cotoni pettinati, ritorti egiziani garantiscono freschezza del capo e colori super!

Buon lavoro e buona Creatività a tutti!

Francesca

 

Lascia un commento